Malintesi – Opera Breve (2017)

Malintesi (2017)

Opera breve in tre atti e un quarto.

Testo e Musica di Giovanni Frison

Malintesi è un’opera breve, suddivisa in tre atti e un epilogo.
È scritta per attrice (o ballerina), cantante di musical (voce leggera), vibrafono, clarinetto, batteria, percussioni e musica elettronica.
Le vicende narrate, nonché i luoghi e i personaggi, non sono del tutto consequenziali e continuano a variare nello svolgersi dell’opera: sono in continua mutazione.
L’elemento che funge da collante è l’argomento trattato, riassumibile con: “comunichiamo con un linguaggio che usiamo male”.
Il materiale utilizzato per la scrittura del libretto proviene da fonti diverse nei 3 atti (da trasmissioni televisive nel primo, da una parodia del testo del Requiem e da un flusso di coscienza nel secondo, da frammenti di dialoghi nel terzo) mentre l’epilogo porta solo a galla l’argomento trattato nei tre atti precedenti.
I materiali musicali utilizzati sono molteplici e spesso in contrasto fra loro, passando da zone diatoniche a momenti in cui il suono fa da padrone e si può parlare solo di timbro.
I processi di elaborazione del suono avvengono interamente in tempo reale sulle sorgenti sonore presenti in sala e sono spazializzati su 6 canali.

Malintesi is a short opera, in three acts and an epilogue.
I wrote it for an ensemble made by an actress (or a dancer), a musical singer, a vibes player, a clarinet, a drum, some percussions and electronic music.
The sequence of events, the characters and the places, change randomly along the opera, without rational consequence.
The only element that doesn’t change in the opera is the thesis that I fight for: “we communicate with a language that we use in the wrong way”.
The material I used to write the libretto comes from different sources: in the first act I took it from television programs, in the second one from the lyrics of the catholic requiem and from a flow of consciousness and in the third act I took it from scraps of dialogues.
The lyrics of the epilogue is simply the thesis that I wrote before.
I wrote the musical part using really different materials, often in contrast each other, moving from diatonic zones to timbral and atonal zones.
The processes I do with sound are totally in real time and only on physical sources and they are spatialized by a five- speakers system.

Libretto.

Alcuni scatti dalla prima.

Regia: Martina Testa
Performer: Emilia Piz
Cantante: Mattia Gandolfo
Live Electronics: Giovanni Frison

L’attrice Emilia Piz in Malintesi, Atto I – 28 Febbraio 2017

11169970_909239822472129_6699181116475393249_n

Mattia Gandolfo ed Emilia Piz in Malintesi, Atto I – 28 Febbraio 2017

11169970_909239822472129_6699181116475393249_n

Mattia Gandolfo ed Emilia Piz in Malintesi, Atto I – 28 Febbraio 2017

11169970_909239822472129_6699181116475393249_n

Mattia Gandolfo ed Emilia Piz in Malintesi, Atto II – 28 Febbraio 2017

11169970_909239822472129_6699181116475393249_n

Mattia Gandolfo ed Emilia Piz in Malintesi, Atto II – 28 Febbraio 2017

11169970_909239822472129_6699181116475393249_n

Il Cantante Mattia Gandolfo in Malintesi, Atto III – 28 Febbraio 2017

11169970_909239822472129_6699181116475393249_n

Mattia Gandolfo ed Emilia Piz in Malintesi, Atto III – 28 Febbraio 2017

11169970_909239822472129_6699181116475393249_n

Mattia Gandolfo ed Emilia Piz in Malintesi, Atto III – 28 Febbraio 2017

11169970_909239822472129_6699181116475393249_n

Mattia Gandolfo ed Emilia Piz in Malintesi, Atto III – 28 Febbraio 2017

11169970_909239822472129_6699181116475393249_n

Giovanni Frison, Martina Testa, Mattia Gandolfo ed Emilia Piz, dopo la prima – 28 Febbraio 2017

11169970_909239822472129_6699181116475393249_n


◀ Home.

Back to top. ▲

Electronic Compositions.